Sostienici

E’ possibile sostenere il progetto in più modi: abbattendo una barriera architettonica, impegnarsi a rimuovere le barriere mentali, partecipando alla pedalata nei tre giorni di Giugno.

Rimuovere una barriera architettonica è un grande segno di civiltà con una profonda valenza culturale, simbolica e pratica: rendere lo spazio fruibile a chiunque. In un mondo senza barriere fisiche evaporano le differenze tra chi ha difficoltà motorie, temporanee o durature, e chi ha una maggiore abilità di movimento.

Una barriera abbattuta fa riflettere chi la osserva perché fa sorgere la riflessione su quanto ciò che per molti è scontato o è semplice da superare, per tanti diventa un ostacolo insormontabile. Noi supportiamo e incoraggiamo l’abbattimento delle barriere architettoniche e, insieme a Marzia, siamo pronti ad offrire il nostro contributo in termine di partecipazione e visibilità per dare il giusto rilievo ad un gesto che anche se piccolo ha una validità ed una importanza straordinari.

Le barriere mentali sono più difficili da abbattere perché sono dentro ognuno di noi e spesso non ci accorgiamo nemmeno di innalzarle. Per abbatterle è importante stare vicino a chi soffre, a chi è malato, offrire aiuto a chi è in difficoltà, provare a capire l’altro e la condizione in cui vive. La nostra parola d’ordine del progetto è inclusione: nella carovana sono presenti atleti disabili, con vari handicap, e normodotati, giovani e anziani, donne e uomini. Proprio lo stare insieme e la condivisione di esperienze e storie sono due leve fondamentali con le quali è possibile abbattere le barriere della diffidenza, della superficialità e i muri della divisione e creare al loro posto amicizie, sensibilità, gioia, fratellanza, compassione, amore per il prossimo.

Partecipare al Giro dei 2 mari con Marzia permette di aumentare l’eco del progetto e amplificare la voce di Marzia perché arrivi a quante più persone possibile. Nella carovana che costituisce il Giro c’è la sintesi di tutto quello che ha a che fare con l’abbattimento di barriere architettoniche e mentali, ma perché questi concetti siano resi vivi e contaminino la vita di tutti i giorni è necessario la partecipazione di tutti.

Barriere abbattute

barriere mentali, barriere architettoniche: ingiustizie, in una sola parola. Noi ci impegniamo ad abbatterle. Vi raccontiamo come sta andando

Come partecipare

In bici con Marzia, abbattendo barriere... questi e tanti altri modi sono possibili per sostenere il progetto. Scopri quali